Articoli recenti

  • Il disastro cui stiamo andando incontro
    di Sergio Labate, presidente di Libertà e Giustizia Bisogna avere il coraggio di raccontare, per intero, la gravità del rischio che corriamo qualora vinca la destra, dal punto di vista degli assetti istituzionali. Certo, tutti temono una svolta presidenzialista, che cova, da sempre, all’interno della destra e rischia di avere adesso i numeri […]
  • 19. Neocolonialismo, liberismo commerciale e paradisi fiscali
    A partire dal 1980-1990, quello che viene chiamato il “Washington Consensus” ha ispirato le politiche raccomandate ai paesi poveri: riduzione del peso dello Stato, austerità di bilancio, liberismo commerciale, deregolamentazione a trecentosessanta gradi. E, considerati gli asimmetrici rapporti di forza in campo, non è esagerato affermare che tali politiche sono state imposte anziché consigliate, né vedervi una forma di neocolonialismo (anche se i meccanismi di persuasione non sono stati gli stessi dell’epoca coloniale).
  • Accordo “tecnico”?
    Basta avere ascoltato Cuperlo ieri sera sulla 7, ovvero quel che di meglio restava della sinistra nel Pd, arrampicarsi sugli specchi nel difendere il patto con Calenda per capire che la svolta operata da Renzi non è stata corretta da Letta e il PD è ancora, come scrIve Norma Rangieri sul Manifesto, “ […]
  • Cento anni fa, il 6 agosto, nasceva a Santa Fiora il mio padre spirituale, Ernesto Balducci
    Gli amici di Testimonianze, la rivista mensile da lui diretta e fondata nel 1957 con un gruppo di giovani tra quali anch’io, si incontreranno domani a Santa Fiora, sul Monte Amiata, per ricordarne la straordinaria figura di religioso e filosofo. Non potendo essere là con loro, io lo ricorderò riproponendo sul blog questo […]
  • Reader’s 2 agosto 2022 (Rassegna web)
    A partire da oggi e per tutto il mese di agosto Reader’s si prende una pausa estiva. Buon ferragosto a tutti gli amici di nandocan e arrivederci a settembre.
  • Reader’s – 29 luglio 2022. (Rassegna web)
    Augh Papa, noi fratelli del popolo rosso contro le colonizzazioni bianche che resistono di Ennio Remondino (Remocontro) Dopo lo sterminio bianco dei ‘pellerossa’, ora le ‘colonizzazioni ideologiche’, denuncia il Papa. E noi, di ormai lontana giovinezza che i ‘popoli indigeni’ nord americani li abbiamo conosciuti attraverso i fumetti di Bonelli e che abbiamo […]
  • Reader’s – 25 luglio 2022 (rassegna web)
    La parte più nera della destra che rischia di andare (tornare?) al potere. Di questo ci parla oggi Massimo Marnetto, come della più forte, anche se certo non unica, motivazione per il coraggio da lui stesso richiesto ieri ai tanti astensionisti di sinistra affinché tornino alle urne il 25 settembre. Il vittimismo della […]
  • Reader’s – 24 luglio 2022
    UN PARLAMENTO IRRESPONSABILE, INCAPACE DI ASSOLVERE AI PROPRI DOVERI di Libertà e Giustizia Libertà e Giustizia assiste con grande preoccupazione al precipitare degli eventi che hanno avuto per effetto lo scioglimento anticipato delle Camere e le elezioni politiche indette per il prossimo 25 settembre. Questo Parlamento si è contraddistinto per una crisi irriducibile […]
  • Reader’s – 23 luglio 2022. (Rassegna web)
    La Corte e il jobs act di Massimo Marnetto Più si licenzia, più si assume. Era questa la previsione (falsa) di Renzi, quando ha soppresso l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori per liberalizzare il mercato della manodopera. Al posto del reintegro per il licenziamento senza giusta causa, il Jobs Act introdusse un minimo […]
  • Reader’s – 21 luglio 2022 (rassegna web)
    Una cosa col suo viaggio in Israele, ma soprattutto in Arabia Saudita, Joe Biden l’ha ottenuta, scrive oggi Piero Orteca su Remocontro : gettare definitivamente gli iraniani nelle braccia di Vladimir Putin. Putin a Tehran, nuova fase storica “Non che prima gli ammiccamenti non fossero palesi, prosegue Orteca, ma il contenzioso sul nucleare […]
  • Reader’s – 20 luglio 2022 (rassegna web)
    Costituente Terra – Newsletter n. 86 del 19 luglio 2022 Ribellarsi è giusto di Raniero La Valle Draghi è stato avvertito: Zelensky non gradisce che una crisi di governo in Italia disturbi l’incessante flusso di armi all’Ucraina né, come dice il suo consigliere Podolyak, “la tradizionale lotta politica interna nei Paesi occidentali” (cioè […]
  • Reader’s – 16 luglio 2022. Rassegna web
    Kissinger invita gli Stati Uniti a chiudere la guerra entro due mesi per non esserci trascinati dentro di Ennio Remondino ‘Caoslandia’ peggio di Mosca e di Pechino. Già a maggio, lo storico Segretario di Stato Usa, 99 anni, era stato il primo a lanciare il dibattito pubblico su come terminare il conflitto in […]
  • Reader’s – 12 luglio 2022
    “La guerra russo-americana” è il titolo dell’ultimo numero di “Limes”, la più autorevole rivista di geopolitica del nostro Paese. E Remocontro, che non si chiamerebbe così se non rifiutasse l’atlantismo più o meno camuffato dei grandi mass media che negavano ancora l’evidenza di una guerra “per procura”, sottolinea l’abbandono di ogni ipocrisia di […]
  • Reader’s – 11 luglio 2022
    PNRR+R. Ecco Massimo Marnetto che oggi ci vuol parlare di “euro-competenze”. In che senso, scusa? . “L’incompetenza interna crea il bisogno di consulenza esterna. Nella Pubblica Amministrazione – soprattutto Regioni e Comuni del Mezzogiorno – questa situazione è molto frequente, tanto da aver provocato la dipendenza da studi ”satellite” per le prestazioni più […]
  • Reader’s – 10 luglio 2022
    Il buio rurale magico e l’illuminazione notturna a giorno Per qualche anno ho conosciuto e amato anch’io il buio magico della campagna, illuminata ad ogni inizio di estate soltanto dalla luna e dalle lucciole sul prato di un casolare umbro. Ricordo anche il fastidio per qualche (rara per fortuna) macchina di passaggio poco […]
  • Reader’s – 1 luglio 2022
    Oggi Ennio Remondino sul suo RemoContro torna a scrivere sulle “liste di proscrizione dei ‘putiniani’: “Se non lo avete ancora letto, fatelo. «1984», romanzo di George Orwell che ci catapulta in una dimensione distopica governata dal Grande Fratello. Con Winston Smith, impiegato del ministero della Verità, un ente pubblico destinato alla censura della […]
  • Reader’s – 30 giugno 2022
    Piero Orteca spiega su RemoContro “come la Nato Globale vuole riscrivere il nuovo ordine mondiale” Strategic Concept 2022. Più armi, uomini, mezzi, molti più soldi, molto più mondo da pattugliare, compreso spazio e cyberspazio. Al vertice dell’Alleanza atlantica di Madrid si è ridisegnato un pezzo dell’equilibrio militare del pianeta.Costi anche umani. Sulla pelle […]
  • Reader’s – 28 giugno 2022
    Dal risultato delle amministrative le indicazioni per le elezioni politiche sono chiare, scrive Massimo Marnetto: “vincerebbe una Lista Civica Nazionale (LCN) e il Partito dell’Astensione Rappresentata (PAR). “La LCN dovrebbe essere composta da chi – a livello locale – si è segnalato per volontariato civico ed è stato capace di riunire cittadini per […]
  • Reader’s, 24 giugno 2022
    U.E: sì all’allargamento, no all’annacquamento. E nella UE si voti a maggioranza. Bene la candidatura dell’ Ucraina ad entrare in Europa, scrive Marnetto nella sua nota quotidiana. “La decisione del Consiglio Europeo è importante, perché riconosce l ‘identità europea a un paese da sempre in bilico tra occidente e Mosca. Smaltita la soddisfazione, si […]
  • Reader’s – 23 giugno 2022
    DRAGO ESPIATORIO, di Massimo Marnetto, 24 giugno 2022 – Molti grillini (non solo Di Battista) pensano che il Movimento sia stato danneggiato dalla partecipazione al Governo Draghi; e che potrà rinascere se ne esce. La semplificazione ha sempre un suo fascino, ma non mi convince. Per me il M5S è morto di ambiguità: né […]
  • Guerra mondiale con sangue locale
    Ma il mondo può essere pensato così? Diviso in caste: al di sopra di tutti, gli americani come brahmani, fuori casta la Russia, al comando la casta dei guerrieri, eroi e carnefici, in mezzo la casta dei mercanti, multinazionali, banchieri, fabbricanti d’armi, e in fondo alla scala l’infinita schiera degli intoccabili, i servi, i poveri, i fuggiaschi, gli esclusi, più numerosi delle stelle nel cielo; cento milioni di migranti quest’anno, quasi sei milioni di poveri assoluti in Italia. Non è solo la fine dell’età moderna, come padre Balducci pensò che fosse la guerra del Golfo. Qui siamo al fallimento della ragione e del diritto, al rovesciamento delle speranze dell’89, al disprezzo del mondo e della storia.(Raniero La Valle)
  • Reader’s (rassegna web), 21 giugno 2022
    Nato oltranzista: anni di guerra per fermare la Russia Piero Orteca su Remocontro Azzardo del segretario Nato uscente Stoltenberg e dello scombinato premier britannico a rischio di cacciata: la guerra in Ucraina durerà anni. Dichiarazioni ritenute quasi universalmente irresponsabili, salvo da qualcuno dentro il Pentagono e il Consiglio nazionale per la Sicurezza americano […]
  • Reader’s, 19 giugno 2022
    da Remocontro, 18 giugno 2022 Dopo i primi 100 giorni della guerra russa contro l’Ucraina, l’opinione pubblica europea è ancora unita nel sostenere la posizione politica e le scelte dell’Unione europea? Si chiede Remocontro commentando i risultati del sondaggio dell’European Council on Foreign Relations. Le posizioni più pacifiste, costi quel che costi agli […]
  • Reader’s – 20 giugno 2022
    Al confronto interno dei Cinquestelle Massimo Marnetto dedica la prima nota della settimana. “ Con l’ingresso di tanti giovani, scrive, il Movimento ha aperto il Parlamento come una scatoletta di tonno, salvo scoprire che è buonissimo. E ora tutti vogliono rimanerci oltre i due mandati, nonostante il voto di precarietà sottoscritto per non […]
  • Reader’s, 20 giugno 2022
    “Braciole”, intitola Massimo Marnetto, che considera una tentazione quella di “sacrificare Zelensky per tornare alla normalità…. …Nessuno lo dice, ma il ”pensiero stupendo” serpeggia. Basta negargli armi – con apposite motivazioni pacifiste – e l’Ucraina capitola entro Ferragosto. Giusto in tempo per una bella grigliata per festeggiare il ritorno della benzina sotto i […]
  • I sacrifici umani non salvano l’Amazzonia
    di Livio Zanotti, 15 giugno 2022 Sono di un giornalista e di un indigenista le vite a rischio che una volta ancora richiamano la nostra labile attenzione sulle distruzioni che con l’Amazzonia divorano zone irrecuperabili ed essenziali agli equilibri ambientali del pianeta terra. Sono le ennesime e non ultime vittime sacrificali di una […]
  • Le armi sole al comando
    Nel caso della guerra d’Ucraina le armi non solo ne sono protagoniste, ma anche sono le sole al comando; sono loro che l’hanno decisa, provocata, che la governano e che ne decidono la durata. Non si è creduto che le armi ammassate ai confini della Russia fossero un invito alla guerra. Non si è creduto che le armi fossero la vera ragione della guerra da parte della Russia, facilissima perciò ad essere rimossa con un accordo sulla reciproca sicurezza. Si è preferito farsi vittime dell’aggressione, adducendo una miriade di altre ragioni occulte dell’invasione, tali per cui il negoziato diventava impossibile; e quando all’Ucraina sono mancate le armi non si è fatto altro che andarle a chiedere a mezzo mondo e quello che chiamiamo Occidente ha fatto a gara per fornirle, a cominciare dagli avanzi delle guerre precedenti, virtuali o reali, col vantaggio collaterale di svuotare i propri arsenali e renderli accoglienti per altri  più moderni e costosi armamenti.
  • Reader’s (rassegna web) – 10 giugno 2022
    Qui da noi le buone abitudini sono di casa. Qui nella magnifica terra celebriamo le piccole cose che rendono bellissima la vita in questo territorio baciato dalla bellezza. Ogni giorno percorrendo le stradine bianche a passeggio col cane, gironzolando nel borgo, o viaggiando lungo le strade ondulate che si dirigono a Pienza, verso l’Amiata, a Siena o Montalcino, si percepisce l’energia magica del luogo. Qualcosa che è a metà tra il mistero e la storia, che accompagna i nostri passi – i pensieri, le azioni – nel presente con una dolcezza e potenza da renderli destinati al futuro. 
  • Reader’s – rassegna web, 6 giugno 2022
    Salario minimo Occorre fissare un salario minimo, ma anche uno massimo. Il primo è indispensabile per combattere la piaga del ”lavoro povero”; il secondo, è necessario per ritrovare una forma di equità tra retribuzioni-base e apicali. Ai tempi della Fiat, Valletta prendeva uno stipendio pari a 10 volte quello di un operaio. Quando […]
  • Reader’s (rassegna web) 5 giugno 2022
    Il posto d’onore, come ogni domenica, va all’editoriale domenicale di Antonio Cipriani (Polemos) su Remocontro. (nandocan) La Sapienza delle mani La gentilezza è rivoluzionaria, in questi tempi adrenalinici e bellicosi in cui l’etica del discorso è finita stritolata dal potere assoluto del bianco e del nero, delle prese di posizioni assolute e ringhiose, […]